Come conservare, utilizzare e non sprecare la bacca di vaniglia!

Si sa, una buona bacca di vaniglia non costa poco! Quindi come possiamo utilizzarla al meglio senza sprechi?
Conservatela sempre ben chiusa nel suo astuccio o in barattoli di vetro, in  modo da preservare il suo fantastico aroma.
Incidetela a metà con la punta di un coltello affilato nel senso della lunghezza per raccogliere i suoi semi o polpa che troviamo all’interno  del baccello (così chiamato comunemente ma il termine corretto sarebbe frutto) che aggiungerete alle preparazioni dei dolci che volete aromatizzare.
Un consiglio: preferite sempre la vaniglia alla vanillina che è un prodotto chimico.  Se gustando un dolce trovate dei piccolissimi puntini neri significa  che chi lo ha preparato ha utilizzato la vaniglia!
A questo punto ci resta la bacca privata dei semi che ovviamente non va gettata, anzi, possiamo utilizzarla ulteriormente, aggiungendola a latte o panna, che utilizzeremo per creme e budini.

Possiamo poi farla asciugare e, una volta secca, la metteremo nel barattolo dello zucchero (o la frulliamo insieme ) che utilizzeremo per i nostri dolci,  che prenderanno un buon aroma di vaniglia.

Ecco una ricetta per ottenere un’essenza o estratto di vaniglia:

Ingredienti:

3 bacche intatte o 6-7 già utilizzate, cioè senza la polpa interna
40 g acqua
40 g zucchero di canna preferibilmente
50 g alcool al 95%

Se utilizzate le bacche intatte incidetele, raccogliete la polpa e tagliate a pezzetti il baccello, se invece avete a disposizione delle bacche di cui avete già usato la polpa tagliatele a pezzi.
Mettere in una piccola casseruola l’acqua con lo zucchero, meglio di canna, se disponibile, perché più aromatico.
Mescolare, portare a bollore e lasciare sul fuoco per 2-3 minuti.
Togliere dal calore e lasciare intiepidire, a questo punto aggiungere bacche e polpa (se ne utilizzate 3 intatte), mescolare e far riposare circa 15-20 minuti.
Quando sarà fredda aggiungere l’alcol e mescolare.
Riporre il tutto in un vasetto di vetro sanificato, chiudere.
Per una settimana agitare una volta al giorno.
Lasciare le bacche nel barattolo affinchè rilascino nel tempo il loro aroma.
A partire dalla terza settimana potrete utilizzarne mezzo cucchiaino per aromatizzare i vostri dolci.
Si conserva a lungo.
Lo sapete che la vaniglia non si usa solo nei dolci? Provatela anche con le capesante!